/it/conselho/755/oesp-ritodedeusnoschama1401
Congregação das Irmãs de São José de Chambéry | NOTIZIE

Choose your language:


  • NOTIZIE

    15 de Jan, 2020

    Lo Spirito di Dio ci chiama


    L’argomento del giorno è stato: la missione oggi! I membri del Consiglio Esteso sono state invitate a riflettere su come le loro Province, Regioni e Missioni hanno risposto alla chiamata alla missione del Capitolo Generale del 2015. La giornata si è aperta con le parole di suor Mariaelena che ci ha chiesto se siamo disponibili a andare avanti, affrontando le nostre paure, o se siamo desiderose di tornare indietro, a maggiori certezze e sicurezze. Ha ricordato le decisioni del Capitolo generale del 2015 e del Consiglio esteso del 2017, sottolineanco come la missione riguardi “chi siamo” e non “ciò che facciamo”. Siamo state chiamati a essere "comunità amata" che accoglie tutti ed è disposta a muoversi verso gli altri, con particolare attenzione verso le fasce più sensibili, come i migranti, i rifugiati, le  vittime di violenza e i giovani. L\assemblea ha, poi, preso coscienza di come il Consiglio Generale abbia risposto ai bisogni della missione nei diversi paesi in cui ci troviamo. 

    Ispirate dalle sue parole, nei gruppi linguistici abbiamo condiviso come le Province, Regioni e Missioni abbiano valutato la loro attività apostolica e quali sono i risultati in termini di nuove energie, difficoltà, nuove risposte. Le condivisioni dell’assemblea riflettono la vitalità della nostra Congregazione. 

    La mattinata si è conclusa con la presentazione delle missioni in Svezia e in Tanzania. Suor Ieda ha parlato della Svezia, dove due suore stanno lavorando con i migrant e i rifugiati. Suor. Josiane ha parlato dell’esperienza missionaria in Tanzania, e di come le due comuntà lì presenti si supportino nella formazione scolastica, soprattutto, delle ragazze e delle donne nel bisogno. Entrambe hanno raccontato della situazine precaria in cui si trova la popolazione, hanno valutato il lavoro delle suore e hanno espresso il bisogno delle suore di sostenere la missione. 

    Nel pomeriggio suor Mariaelena ha presentato la sfida di abbracciare il “Caos Divino” dello Spirito che è precursore di una nuova creazione. In questa direzione, ha spinto a dare ascolto, tra noi, a quelle voci che, anche se prematuramente, ci mettono a disagio, spingendoci verso il futuro, anche se non lo vogliamo.  

    Il pomeriggio si è chiuso con un tempo di riflessione personale e condivisione nei gurppi linguistici prima, e poi in assemblea. I gruppi hanno riportato in assemblea le chiamate da cui si sono sentite interpellate, la loro visione sul futuro della nostra Congregazione nei prossimi dieci anni, e la necessità di lasciarsi scomodare, anche ascoltando quelle voci che vengono dalla Congregazione.

     

    Galeria de Imagens:




    Invia il tuo commento!




    Condividi questa notizia:

    I campi compilati con sono obbligatori